Fabio Crestale

Fabio Crestale Nasce a Desenzano del Garda (BS), classe 1976. Comincia i suoi studi di danza nelle Accademie Forza e Costanza di Brescia e successivamente frequenta il Balletto di Toscana di Firenze, lo IALS. di Roma e il California di Milano. Si perfeziona presso i centri di danza internazionali: Steps e Alvin Ailey Dance Center di New York, Columbus di Zurigo, Laban Center di Londra e CND di Parigi. Danza per la Compagnia Baroque di Parigi, con la quale porta in scena presso lo Stade de France: “AIDA”, con coreografie di Laurence Fanon. Per la compagnia Ekodanceproject di Pompea Santoro si esibisce nello spettacolo “La bella addormentata” di Mats Ek, ricoprendo il ruolo del padre. Danza per la pittrice Beatrice Valentine Amrhein, nel Vernissage “La lanterne magique – la prossima luce” a Parigi. Danza la coreografia “In vetrina” di Valentina Benedetti, al Festival Treviso Danza. Si esibisce con la compagnia “Bea buffin” di Parigi con il duo: “Fragments”. Per la produzione di “Traviata” con le coreografie di Philippe Giraudeau, danza presso l’Opera Bastille di Parigi. All’Opera Garnier di Parigi è impegnato nelle produzioni: “Bolero” di Bejart, “La source” di Jean-Guillame Bart, “La bella addormentata” e “La bayadere” con coreografie di Rudolf Nureyev ed inoltre danza nel balletto “Rusalka” coreografato da Philippe Giradeau. Danza come solista/ospite nello spettacolo “L’uccello di fuoco”, prodotto dalla Mandala Dance Company di Roma, presso il Teatro Comunale di Modena. Nel 2013 Paolo Mohovich (ex direttore e coreografo della compagnia Esperia) decide di creare, appositamente per Fabio, l’assolo “Actions apres la guerre”. Partecipa a numerosi festivals tra i quali: Exister_10 e Anticorpi xl, Tenutisi presso il Teatro “Out off” di Milano. Vincitore di molti concorsi internazionali di danza, tra le città dove si è distinto vi sono Spoleto, Treviso, Firenze, Bologna, Milano e Madrid. Comincia a dare forma alla sua creatività e si accinge all’arte del coreografare, ottenendo numerose approvazioni. Coreografo di un assolo che vede interprete un danzatore della compagnia “Les ballets trockadero” di Montecarlo. crea una coreografia Maggiodanza diretta da Francesco Bentriglia, presentata a Firenze durante la serata “short time”. Crea la coreografia “la procreation du printemps” per la compagnia Eko Dance International Project di Pompea Santoro. Nel 2011 spinto da una forte esigenza di creare, fonda la sua compagnia “i funamboli” la cui sede è Parigi e con la quale è invitato ad esibirsi in numerose serate, tra le più importanti: il festival Vetrina della giovane danza d’autore Anticorpi xl a Ravenna (vetrina per giovani coreografi italiani), il Festival di Danza Contemporanea presso il Teatro Carmen di Valencia, il Festival “ammutinamenti” a Ravenna, il Festival “Quasi soli” a Brescia e il Festival presso il Cafè de la Danse di Parigi. Crea continuamente coreografie nuove da inserire nelle varie produzioni della sua compagnia “I funamboli”, nella quale crede fortemente, dando vita ad un vero e proprio repertorio. È danzatore freelance ed inoltre, viene ingaggiato da molte compagnie come danzatore e coreografo, tra le quali: la compagnia Doppio Movimento diretta da Valentina Benedetti, la Compagnia Steptext Dance Project diretta da Helge Letonja in Germania, la Piccola Compagnia diretta da Raffaele paganini, la Compagnia di Richard Siegal in Francia. Attualmente lavora come coreografo nella Compagnia Les ballets de France, con la quale si appresta ad effettuare una tournee, la prima è andata in scena a Tarbas presso il Theatre des Nouveautes. È prossimo ad esibirsi con la sua compagnia “I funamboli” e con alcuni colleghi dell’opera di Parigi, in una serata di gala che si terrà presso il Teatro Astra di Torino.